A1/F EN PLEIN DELL’AMSICORA NEL DOPPIO TURNO DI RECUPERO

Sabato 21 Novembre

L'Amsicora vince 4 a 2 contro il Cernusco e con i tre punti si porta al secondo posto in classifica dietro il Catania e in condominio con Lorenzoni e Pisa.

La partita inizia con mezz'ora di ritardo per necessità della squadra ospite.

Avvio spumeggiante dell'Amsicora con svariati attacchi che non vengono finalizzati. Al 2' minuto Khilko si infila sulla destra e fa partire un gran tiro che esce di poco a lato. Al 5' grande occasione per le padrone di casa su una bella azione di Khilko che intercetta una palla oltre i 22, arriva in area a sinistra, crossa dal fondo per Carta che tutta sola davanti al portiere tira di poco fuori. Al 17' le verdi guadagnano un corto che Carta realizza per l'1 a 0. Al 19' si fa vedere il Cernusco in area avversaria e conquista un corto. Tira Possali e Massidda para. Al 21' altro corto per la squadra di casa e Marta De Guio realizza il goal del raddoppio. Dieci minuti prima dello scadere del primo tempo un altro corto per la squadra ospite consente alle cernuschesi di accorciare le distanze.

Si va a riposo sul 2 a 1.

Il secondo tempo inizia nuovamente con la pressione della squadra cagliaritana che al 1' guadagna subito un corto. Il tiro di Vynohradova viene spizzato da Dalla Vittoria e finisce in rete per il 3 a 1. Il Cernusco reagisce e ha due buone occasioni. Al 3' un corto tirato da Possali viene parato da Massidda. Al 12' altra  occasionissima per l'attaccante lombarda che però spara il drive addosso al portiere amsicorino. Al 14' sul fronte opposto l'arbitro concede un tiro di rigore per un fallo su Giulia De Guio sola davanti al portiere in chiara occasione da rete. Realizza Vynohradova con un push al sette imprendibile per Cusimano e si va sul 4 a 1. Altra occasione per le biancorosse al 19' con Possali che ruba una bella palla nei 22 ma una volta davanti al portiere non riesce a finalizzare. Arrivano altri due corti per l'Amsicora: nel primo, al 23', il tiro di Vynohradova esce alto; nel secondo, al 30', la difesa ospite respinge. Poco dopo, al 33', un fallo di Grossi su Possali viene sanzionato dall'arbitro con un tiro di rigore. La stessa Possali tira al sette una palla che si insacca alle spalle di Massidda. C'è un ultimo corto per l'Amsicora a tempo scaduto ma Vynohradova tira fuori. Finisce così 4 a 2 per le campionesse d’ Italia.

 

Domenica 22 Novembre

L'Amsicora chiude con un'altra vittoria il girone d'andata e ora è sola al secondo posto con 16 punti. Con la sconfitta ai danni dell'Argentia per 10 a 0 la squadra di Carta fa bottino pieno nel fine settimana e riduce a due punti la distanza dal Catania, fermo saldamente in cima alla classifica a quota 18. Il risultato di oggi determina per le verdi anche il primato dell'attacco più prolifico in questa prima fase con 27 gol all'attivo. L'incontro è stato a senso unico, come conferma il risultato finale, e fa registrate la totale inoperosità del portiere Giulia Massidda, tant'è che le gorgonzolesi non sono mai entrate nell'area amsicorina. C'è stato lo spazio per il neo direttore tecnico della Nazionale Carta per far giocare tutte le ragazze a disposizione e per provare nuovi schemi di gioco. Al di là del risultato finale la gara di oggi ha consacrato il pieno recupero delle gemelle De Guio, e ha fatto apprezzare le prove vivaci e generose di Grossi, Khilko e Mereu, la solidità di Denotti, le ripartenze di Dalla Vittoria e Carta, oltre alle solite lezioni di hockey di Vynohradova. I goal sono stati segnati da Vynohradova 3; Khilko 2; Ruiu 2; Dessì 2; Domagalska 1.

La sfida al Catania è lanciata

Arrivederci a marzo per il girone di ritorno.

Martina Piras 22/11/2015

Sport: 

Anno: 

CORSI AVVIAMENTO ALLO SPORT

 

Società Sportiva Amsicora Cagliari

Amsicora

Questo è il sito della Società Sportiva Amsicora di Cagliari. Al suo interno è possibile trovare notizie, foto e video degli sport praticati

Contatti