A1/M: AMSICORA - CUS PISA, NEL SEGNO DI PAZIUK

Amsicora - Cus Pisa
 
Buona la prima per l’Amsicora che cala la cinquina sul Cus Pisa, con quattro reti del neo-acquisto Paziuk, tutte su corto, e una di Mura su azione.
 
Un buon Pisa, andato in doppio vantaggio grazie a due corti consecutivi realizzati da Malucchi.
Universitari che annoverano tra le loro fila Antonio Polo, alla fine sceso in campo contro i suoi ex compagni dopo che alla vigilia si era parlato di una sua probabile assenza. Il difensore cagliaritano è stato tra i migliori della sua squadra.
 
Roberto Carta decide di mischiare un po’ le carte, schierando l’undici iniziale con Sorrentino tra i pali, Lugas e Paziuk al centro della difesa, Lai e Podda laterali, Tisera, Giustini e Giaime Carta al centro del campo, Davide Giuliani, Mura e Boi sul fronte avanzato.
 
Amsicora che parte subito aggressiva.
 
Al 4’ arriva la prima occasione per i cagliaritani. Dopo una bella azione sviluppata da Boi sulla sinistra, la pallina arriva a centro area a Mura che stoppa e lascia partire un tiro centrale che è facile preda del portiere ospite.
 
Ancora al 9’ sempre Amsicora in evidenza. Stavolta Mura è autore di una bella discesa sulla destra. La sua rimessa all’interno dei ventidue è per Giuliani che si fa trovare pronto per la deviazione, ma ancora una volta l’estremo difensore avversario respinge l’assalto cagliaritano.
 
Sono anche le uniche due occasioni degne di nota del primo quarto, che si conclude sullo 0 a 0.
 
Al 3’ del secondo quarto arriva il primo corto della partita in favore del Cus Pisa. L’arbitro fa ripetere, dopo che Sorrentino si era esibito in una bella parata. Al secondo tentativo i pisani fanno centro con Malucchi per l’1 a 0.
 
A questo punto Roberto Carta modifica gli assetti e riporta Lai a centrocampo, Giaime Carta al centro della difesa, Podda a destra e Lugas a sinistra mentre davanti Nicola Carta e Gabriele Ibba prendono il posto di Giuliani e Mura.
 
All’11’ però è ancora il Pisa a passare, di nuovo su corto, sempre con Malucchi.
 
La gioia dei toscani dura poco. Sale infatti in cattedra l’ucraino Paziuk, che tra il 13’ e il 14’ lascia partire il suo micidiale uno-due su corto e riporta in parità i cagliaritani.
 
Sul punteggio di 2 a 2 si va all’intervallo lungo.
 
In avvio di ripresa, al 2’ Lai ruba palla sulla destra all’ex compagno di reparto Polo, scende sulla fascia destra e appoggia a Mura che lascia sul posto il portiere toscano e insacca.
 
È il 3 a 2.
 
Al 6’ c’è il terzo corto per il Pisa, respinto in corner lungo dalla difesa di casa.
 
Due minuti dopo arriva il terzo corto anche per l’Amsicora. Il drag flick di Paziuk è un’autentica sentenza e infila la rete pisana per il 4 a 2.
 
Su questo risultato si chiude il terzo quarto.
 
Al 2’ dell’ultimo mini-tempo è Boi, al termine di un’azione in solitario, a mandare a lato.
 
Il tempo scivola via ma c’è spazio per il quinto goal amsicorino, ancora di Paziuk, ancora su corto.
 
Quattro su quattro, 100% di realizzazione per lo specialista ucraino.
Il corto, che dall’uscita di Gabriele Murgia era diventato un tabù, torna ad essere un’arma micidiale nell’economia del gioco cagliaritano.
 
Il risultato di 5 a 2 punisce forse troppo severamente il Pisa, che era partito bene, mettendo in difficoltà i padroni di casa fino a metà del secondo quarto. 
Poi è venuta fuori l’Amsicora, con Paziuk a riequilibrare il risultato con la sua arma “illegale” e Mura a dare lo scossone al termine di un bel contropiede di Lai. Quest’ultimo sicuramente più incisivo nel ruolo di interditore rispetto a Giaime Carta, che riportato al centro della retroguardia ha saputo dare maggiore equilibrio all’assetto tattico difensivo. Buono il rientro di Nicola Carta, dopo uno stop durato un anno e mezzo, così come quello di Sorrentino, dopo tre anni trascorsi tra le fila della Polisportiva Ferrini, che, se si eccettuano i due goal presi su corto, non è stato praticamente mai impegnato dagli avanti toscani.
Mister Carta ha fatto un po’ di cambi, mettendo in campo anche Manconi, Ibba, Aresu e Mirasola, per far rifiatare i giocatori (si è giocato con una temperatura di 30 gradi) e per caricare un po’ di minutaggio sulle gambe dei suoi uomini in vista delle prossime sfide.
 
Sicuramente non è stata la migliore Amsicora. C’è ancora lavoro da fare, posto che si è appena agli inizi. Però il gruppo c’è ed è coeso, con il giusto dosaggio di determinazione e spregiudicatezza.
 
Prossimo appuntamento sabato 29 settembre a Padova contro gli altri universitari, strapazzati per 6 a 2 dal Bonomi in questo primo turno. 
Per quel che concerne gli altri risultati, vittorie casalinghe per i campioni d’Italia del Bra contro la Roma, del Bologna contro l’Adige, della Juvenilia Uras nel primo derby stagionale contro la Ferrini. Menzione speciale per la matricola Valchisone di Paolo Dell’Anno che è andata a vincere in casa della Tevere, vera sorpresa della giornata, e che battezza così nel migliore dei modi il suo esordio nella massima serie.
 
Breve annotazione finale: Amsicora sugli scudi anche con i suoi “figli” emigrati nella penisola, chi per lavoro, chi per studio. Della bella prova di Polo col Pisa contro i suoi ex compagni abbiamo già detto. Da segnalare i goal realizzati da Asuni col Bonomi e da Lorenzo Giuliani col Bra e la prima vittoria di Luca Angius nella duplice veste di allenatore/giocatore con la sua Lazio Giovani. A loro vanno i nostri migliori auguri.

22/09/2018 Luigi Rocchigiani - S.G. Amsicora

Sport: 

SEGRETERIA - NUOVO ORARIO ESTIVO

S.G. AMSICORA

SEGRETERIA GENERALE

Si comunica che

dall’11 al 30 giugno 2018 la segreteria aprirà il martedì ed il giovedì con il seguente orario:

dalle ore 17.00 alle ore 19.00

MESI DI LUGLIO E AGOSTO CHIUSO

PER INFORMAZIONI

CONTATTARE

sg_amsicora@tiscali.it

CORSI AVVIAMENTO ALLO SPORT

 

Società Sportiva Amsicora Cagliari

Amsicora

Questo è il sito della Società Sportiva Amsicora di Cagliari. Al suo interno è possibile trovare notizie, foto e video degli sport praticati

Contatti