A1/M: AMSICORA DEVASTANTE CON LA TEVERE

L'Amsicora sfodera la partita perfetta e rifila un un 6 a 0 alla Tevere, bissando il risultato di ieri col San Vito. 
 
Tre goal per tempo, almeno altre quattro nitide occasioni sciupate, un palo e tanto bel gioco, squadra corta, mai in affanno in difesa, sempre in anticipo sui portatori di palla avversari, gestione dei cambi ben orchestrata in cabina di regia da Roberto Carta, devastante davanti, con Nicola Carta in giornata di grazia (MVP dell'incontro e autore di una doppietta insieme a Luca Angius, quest'ultimo capocannoniere assoluto dei suoi con 13 reti all'attivo). 
 
Per la Tevere lo score dell'incontro è racchiuso in due corti a favore, uno per tempo, e neppure un tiro indirizzato verso la porta difesa da Manca.
 
Questa in sintesi la chiave di volta del match, che è stato un vero e proprio monologo amsicorino.
 
Partenza fulminea dei verdi che già al 2' passano in vantaggio con un bel goal di Nicola Carta, che di rovescio centra il sette alla destra dell'estremo difensore romano.
Due minuti dopo la Tevere guadagna il primo dei due corti dell'incontro. Il tiro è ribattuto dalla difesa amsicorina
Al 6' l'Amsicora va vicina al raddoppio con Hancharou, raddoppio che comunque arriva all'11', ancora con Nicola Carta su assist dello stesso Hancharou.
Tre minuti dopo Nicola Carta, incontenibile, una vera spina nel fianco della difesa capitolina, si rende protagonista di un'azione travolgente sulla destra, serve al centro una comoda palla all'accorrente Bruno Mura che deve solo appoggiare in rete
Tre a zero in appena un quarto d'ora diventano un fardello troppo pesante anche per la squadra di Cirilli, quinta forza assoluta del campionato e autrice di un girone di ritorno pari a quello delle prime della classe. A questo punto l'Amsicora potrebbe giocare in scioltezza ma continua a creare occasioni.
Al 19' ancora Nicola Carta (sempre lui!) su contropiede va vicinissimo alla terza segnatura personale
Al 24' è la volta di Asuni che, servito da Angius, si trova a tu per tu col portiere capitolino ma manda a lato.
Tre minuti dopo è il turno di Lai a concludere di poco fuori una bella azione di contropiede sulla destra.
Al 29' arriva il primo corto per l'Amsicora ma Giaime Carta spedisce alla destra della porta avversaria.
 
È l'ultimo episodio degno di nota del primo tempo, che si chiude con l'Amsicora saldamente in vantaggio per 3 a 0.
 
La seconda frazione di gioco si apre con i cagliaritani subito in avanti che sfiorano la marcatura con Mura, di rovescio.
Al 2' segna Angius, ancora per i verdi, su assist vincente di Lai, al termine di una grande azione sulla destra del difensore amsicorino
All'8' nuovo corto per l'Amsicora, il tiro di Giaime Carta è neutralizzato dal portiere capitolino.
Al 10' si vede la Tevere con un tiro che finisce alto sopra la traversa.
Al 15' Roberto Carta butta nella mischia Filippo Serra, classe 1999, altro prodotto del vivaio amsicorino, che per diversi minuti divide il campo con i suoi compagni di squadra delle giovanili, Giustini, Manconi e Giuliani
Al 20' Angius realizza la sua doppietta personale, sfruttando nel migliore dei modi un assist di Hancharou.
Il sesto goal arriva ad opera di Filippo Serra, che bagna così il suo esordio, dopo essersi beccato un cartellino verde per gioco scorretto ed una pallinata sulla gamba che lo costringe ad abbandonare il terreno di gioco.
Al 30' c'è spazio anche per un palo del solito Nicola Carta.
Negli ultimi minuti arriva il secondo corto per la Tevere che si chiude con un nulla di fatto.
 
L'incontro termina qui, sul punteggio finale di 6 a 0 in favore di Mureddu e compagni.
 
L'Amsicora ha confermato quanto di buono aveva fatto vedere negli ultimi turni e si è resa certamente protagonista di una prova maiuscola. Una maggiore precisione sotto porta avrebbe reso il risultato ancora più rotondo ma sarebbe stata una punizione troppo severa per la Tevere, che ha incassato nell'incontro di oggi lo stesso numero di reti che aveva subito negli ultimi sette turni.
 
La prossima partita l'Amsicora la disputerà nella Capitale contro l'HC Roma, che oggi ha pareggiato in casa del CUS Cagliari.
 
Le altre squadre impegnate nella lotta per lo scudetto hanno ugualmente vinto: la Bonomi per 4 a 2 in casa contro il CUS Padova, il Bra, sempre in casa, con Fincantieri, travolto per 14 a 2. Da segnalare quota 95 goal realizzati da Lanzano e compagni. Se non è record (bisognerebbe leggersi gli annali per appurarlo), poco ci manca. Senza dimenticare la Ferrini, che con la vittoria casalinga di oggi per 3 a 1, contro Bologna, consolida la quarta piazza ma con una partita ancora da recuperare come le stesse Amsicora e Bra.
 
Un campionato mai così avvincente, che deve ancora scrivere la parola fine.

(Nella foto, Manconi, Giuliani, Serra, Giustini)
Luigi Rocchigiani 24/04/2016

Sport: 

Anno: 

CORSI AVVIAMENTO ALLO SPORT

 

Società Sportiva Amsicora Cagliari

Amsicora

Questo è il sito della Società Sportiva Amsicora di Cagliari. Al suo interno è possibile trovare notizie, foto e video degli sport praticati

Contatti