FINALI UNDER 21 MASCHILE: IL CUS PADOVA SI LAUREA CAMPIONE D'ITALIA

Si chiude la tre giorni di Cagliari del campionato nazionale Under 21 maschile con la vittoria (meritata) del CUS Padova, che porta a casa lo scudetto, succedendo così all'Amsicora che non va oltre il terzo posto, per effetto della sconfitta patita ad opera del Valchisone, cui va la piazza d'onore. Ultimo il Butterfly che, al di là del risultato, ha disputato comunque un buon torneo.

 

La squadra allenata da Mirko Faggian esce imbattuta da queste finali, con 7 punti, frutto di due vittorie e un pareggio, 12 goal fatti e 5 subiti. Il Valchisone, secondo a 6 punti, con le 5 reti rifilate oggi ai padroni di casa raggiunge il CUS in termini di goal fatti ma si piazza davanti per numero di reti al passivo (4), peraltro tutte incassate nel match d'esordio proprio contro i patavini. Rimarrà forse un po' di rammarico per quella partita, ma è un dato di fatto che i ragazzi di Paolo Dell'Anno hanno espresso un gioco di alto livello e rappresentano davvero una bella realtà dell'hockey italiano.

L'Amsicora, dal canto suo, fino alla gara col Valchisone aveva fatto bene, disputando due ottimi incontri. La batosta rimediata coi piemontesi, per il modo in cui è maturata e per lo score finale (che poteva essere anche più severo se non fosse stato per qualche errore di troppo degli avanti del Valchisone e per la bravura del portiere amsicorino Paolo Roberto), lascia fermi  i ragazzi di Luca Angius a quota 4 punti, con 6 goal fatti e 9 subiti.

Il Butterfly, allenato da Marco Grossi, chiude a 0 punti, con 3 goal fatti e 15 subiti.

 

Questi i numeri finali. Venendo alle partite, la giornata si è aperta con l'incontro tra CUS Padova e Butterfly.

 

A passare in vantaggio sono proprio i romani, su rigore, ad opera di Arturo Albonetti.

Pochi istanti dopo i patavini pareggiano con Andrea Tognon.

Sul finale di tempo i cussini piazzano l'uno-due vincente con Pietro Rinaldi e Jasbeer Singh e si portano sul 3 a 1, chiudendo così la prima frazione di gioco.

 

La ripresa è un monologo padovano. Per la cronaca segnano nell'ordine Luca Valentino su corto, Umberto Derme e ancora Singh su azione. Nel tabellino si contano anche un palo colpito dallo stesso Singh e due chiare occasioni da rete per il CUS. Il Butterfly ha totalizzato tre corti, di cui uno neutralizzato dal portiere padovano Davide Franzoia e due senza esito.

 

Il match tra Amsicora e Valchisone si apre con una sequenza di ben tre corti a favore dei piemontesi nel giro di 5 minuti, che fa capire da subito quale piega prenderà la partita.

Un lampo di Giacomo Boi al 10', che tira una palla tesa in area del Valchisone sulla quale Lorenzo Giuliani non arriva per la spizzata vincente, illude gli amsicorini.

Da quel momento è solo Valchisone. Dopo altri due corti senza esito e almeno tre palle goal sciupate - con il portiere amsicorino, il migliore in campo dei suoi, chiamato a fare gli straordinari- al 30' i piemontesi concretizzano la loro netta supremazia, infilando la porta cagliaritana con Simone Minetto. Passano pochi minuti e arriva il raddoppio di Michele Ughetto.

L'Amsicora guadagna un corto a tempo quasi scaduto ma il tiro di Andrea Giustini finisce fuori.

 

Si va all'intervallo col Valchisone in vantaggio per 2 a 0.

 

Nella ripresa la musica non cambia.

 

Sono i piemontesi a fare la partita e ancora l'estremo difensore cagliaritano si supera in almeno tre occasioni. Nulla può però al 20' sul corto di Sandy Grosso, che segna il 3 a 0.

 

Intorno al 25' Davide Giuliani va al tiro, ben respinto da Andrea Dell'Anno, poi si procura un corto, neutralizzato dalla difesa piemontese.

Pochi minuti dopo il Valchisone mette a segno la quarta segnatura, ancora con Michele Ughetto, al termine di una stretta triangolazione con Sandy Grosso.

Quasi al termine arriva un altro corto per l'Amsicora, ancora parato da Dell'Anno.

C'è anche lo spazio per il quinto goal piemontese, ad opera di Fabio Tessore.

 

La partita finisce col risultato di 5 a 0 per il Valchisone, che scavalca così l'Amsicora al secondo posto e si piazza dietro al CUS Padova, neo campione d'Italia.

 

Al termine le premiazioni alla presenza del Vice-presidente federale Enrico Medda.

 

Questi i premi assegnati:

Giocatore più giovane del torneo - Fabio TRUDU ((Amsicora)

Miglior portiere del torneo - Davide FRANZOIA (CUS Padova)

Capocannoniere del torneo- Jasbeer SINGH (CUS Padova)

Miglior giocatore del torneo - Simone MINETTO (Valchisone).

 

Un ringraziamento speciale va a nome della società Amsicora a tutti i volontari che hanno reso possibile l'organizzazione di questo evento.

04/06/2017 Luigi Rocchigiani

Sport: 

Anno: 

CORSI AVVIAMENTO ALLO SPORT

 

Società Sportiva Amsicora Cagliari

Amsicora

Questo è il sito della Società Sportiva Amsicora di Cagliari. Al suo interno è possibile trovare notizie, foto e video degli sport praticati

Contatti