U21/M: A PADOVA L’AMSICORA È NEL GRADINO PIÙ BASSO DEL PODIO

L’Amsicora torna da Padova con un terzo posto che - per storia e prestigio della maglia indossata - non può accontentare del tutto, ma sicuramente permette alla Società di guardare con pieno ottimismo il futuro della propria squadra giovanile. I sardi arrivano dietro due grandi realtà dell’hockey giovanile italiano: Hockey Paolo Bonomi e Cus Padova, due squadre che hanno dato vita a una finale bellissima, finita 2-1 in favore dei lomellini che si sono quindi laureati Campioni d’Italia under21.

I verdi, inseriti nel girone di HCU Catania, Cus Padova e HC Roma, partono bene e inaugurano il proprio torneo con la vittoria per 2-0 contro i siciliani. Il netto predominio dei ragazzi di Luca Angius viene concretizzato da Mura e Diop, autori dei gol che decidono il match in favore dei sardi.
L’indomani mattina la sfida è contro il Cus Padova, favorito per la vittoria quantomeno del girone. Partita determinata dall’esperienza, con i padroni di casa sicuramente più bravi a sfruttare le occasioni capitate e l’Amsicora comunque alla pari sotto il profilo del gioco e dell’intensità. Il 3-0 finale a favore dei veneti è un risultato bugiardo per quanto riguarda le occasioni create, abbastanza fedele alla realtà per quanto riguarda, appunto, l’esperienza. Il Cus Padova è sicuramente una squadra più abituata a giocare a questo livello, mentre l’Amsicora pecca di immaturità sia in fase difensiva sia in fase offensiva.
La possibilità di rialzare la testa arriva poche ore più tardi contro la HC Roma nello scontro diretto per la seconda posizione. A Giaime Carta e compagni basterebbe anche un pareggio in virtù della differenza reti favorevole. Ma l’Amsicora non fa troppi calcoli e, dopo un primo tempo in cui hanno giocato meglio i giallorossi senza però concretizzare il predominio, nella ripresa sfrutta la migliore condizione fisica e dilaga grazie alle reti di Magno, Giustini e Langiu, assicurandosi il secondo posto nel girone e la possibilità di giocarsi il piazzamento nel podio contro la seconda dell’altro girone, l’HT Bologna.
La quarta partita in tre giorni non può essere un sunto di perfezione e diligenza tattica, ma le due squadre giocano bene in una partita particolarmente tirata, rimasta in bilico fine al triplice fischio. Il primo tempo termina in parità, con Mura bravo a riacciuffare il pari dopo il vantaggio emiliano. La ripresa è ancora sotto il segno di un equilibrio spezzato da uno dei più giovani giocatori del torneo: Andrea Giustini, che prima segna su corto il gol del nuovo pareggio  dopo il vantaggio del Bologna, poi completa l’opera segnando il gol che regala il terzo posto all’Amsicora.

A fine torneo Bruno Mura saluta al meglio l’hockey giovanile con la vittoria del miglior giocatore del torneo: “Un premio che va condiviso con la squadra, perché senza i miei compagni non sarebbe stato possibile” ci dice il 21enne attaccante.“Sono molto felice perché in genere è un premio riservato a chi arriva in finale. Vincerlo nonostante la terza piazza è un grande motivo d’orgoglio. Adesso si torna a casa e si preparano al meglio i playoff scudetto della settimana prossima. Poi penserò alla Nazionale under21 e all’Europeo di categoria di Luglio”

Capocannoniere dell’Amsicora è a sorpresa Andrea Giustini, 15 anni compiuti lo scorso marzo e autore di tre reti alla sua prima esperienza in Under21: “Sono molto felice, non tanto per il numero di gol, quanto per l’importanza e il peso che hanno avuto, soprattutto la doppietta di domenica. Sono arrivato quì con la speranza di fare bene, aiutare la squadra e crescere. Il gol su corto mi ripaga dei tanti allenamenti svolti durante l’anno e ripaga anche il mio allenatore: è grazie a lui e ai suoi insegnamenti se ho imparato e sto imparando come tirarli. Sicuramente avere la possibilità di avere un maestro come Luca e di vedere da vicino uno dei massimi esponenti italiani della spacialità, Gabriele Murgia, non può che essere una grande fortuna e un’ulteriore spinta. Per questo voglio dedicare a loro il gol, per ringraziarli dei suggerimenti e degli incoraggiamenti ricevuti durante l’anno”.

“Sono contento del risultato finale, ma ancora di più dal modo in cui l'abbiamo ottenuto. Ai ragazzi dissi da subito che l obiettivo era quello di crescere e migliorarci partita dopo partita e la risposta è stata più che positiva, in un crescendo costante. Non posso rimproverare nulla a questo gruppo perchè hanno dato veramente tutti più del 100%. Ora la speranza è quella di continuare a lavorare bene per poi riuscire a lottare per qualcosa di più il prossimo annoVa fatto inoltre un plauso al capitano Giaime Carta, per aver guidato in campo i giocatori più giovani e inesperti. Queste le parole dell’allenatore Luca Angius.

 

19/05/2014 – Carlo Buccoli

Sport: 

Anno: 

SEGRETERIA - NUOVO ORARIO ESTIVO

S.G. AMSICORA

SEGRETERIA GENERALE

Si comunica che

dall’11 al 30 giugno 2018 la segreteria aprirà il martedì ed il giovedì con il seguente orario:

dalle ore 17.00 alle ore 19.00

MESI DI LUGLIO E AGOSTO CHIUSO

PER INFORMAZIONI

CONTATTARE

sg_amsicora@tiscali.it

CORSI AVVIAMENTO ALLO SPORT

 

Società Sportiva Amsicora Cagliari

Amsicora

Questo è il sito della Società Sportiva Amsicora di Cagliari. Al suo interno è possibile trovare notizie, foto e video degli sport praticati

Contatti